Indietro

Max Gazzè con Legambiente nella campagna antiplastica

Il cantautore a Festambiente sul palco con enormi posate, bottiglie giganti e una mega cannuccia. Sottoscritto un "patto per i festival sostenibili e plastic free”

Enormi posate, bottiglie giganti e una mega cannuccia sono comparsi, tra lo stupore del pubblico, sul palco di Festambiente durante il concerto di Max Gazzè. Il cantautore romano insieme alla band si è fatto promotore della campagna di Legambiente #Usaegettanograzie e ha rivolto un appello al numeroso pubblico presente per la prevenzione e la messa al bando di alcuni prodotti usa e getta per contrastare l’inquinamento da plastica e stimolare il cambiamento spontaneo di abitudini dei cittadini e un intervento più deciso dei governi per arginare un problema di portata globale come il marine litter.

Li utilizziamo per pochi minuti, ma se smaltiti non correttamente inquinano l’ambiente per decine o centinaia di anni. Stiamo parlando ad esempio di bicchieri, stoviglie, posate e bottiglie che se non smaltiti correttamente, possono perdurare nell’ambiente almeno 450 anni e senza scomparire mai del tutto, frammentandosi in miliardi di microplastiche che possono facilmente raggiungere il mare e altrettanto agevolmente contaminare la catena alimentare.

“Deve essere recepita- commenta Stefano Ciafani, presidente nazionale Legambiente - al più presto la Direttiva Europea e alzare l’asticella con obiettivi e target di riduzione ancora più ambiziosi, approvando tra l’altro anche la norma sul fishing for litter per permettere ai pescatori di tutta Italia di fare gli spazzini del mare. Non basta mettere al bando piatti, posate, aste dei palloncini, cannucce e cotton fioc di plastica, ma lavorare per ridurre drasticamente anche le altre tipologie di rifiuto, in primis i bicchieri di plastica (sui quali non è previsto il bando ma solo un obiettivo di riduzione) prevedendo deroghe sui prodotti biodegradabili e compostabili, ma anche lavorando seriamente a campagne di sensibilizzazione contro l'abbandono nell’ambiente, le strategie di riduzione e il corretto smaltimento dei rifiuti che produciamo.

Sulle spiagge italiane incrociamo ben 10 rifiuti ogni passo secondo l’ultima indagine Beach litter 2019 di Legambiente che ha monitorato 93 litorali italiani. L’81% è rappresentato da plastica e tra questi la maggior parte è composta da oggetti monouso come bottiglie, stoviglie, cannucce e buste. Ogni cento metri di spiaggia, incrociamo 45 bottiglie e 34 stoviglie di plastica (piatti, bicchieri, posate e cannucce).

Sempre al riguardo, una vera rivoluzione nella rivoluzione nel panorama dei festival musicali e culturali del nostro paese e che indica la strada verso la sostenibilità ambientale. “Un patto per i festival sostenibili e plastic free” promosso da Festambiente, festival nazionale di Legambiente in corso di svolgimento nel grossetano è stato sottoscritto dagli organizzatori di Arezzo Wave, Umbria Jazz, Cous Cous Festival, Notte della Taranta, Firenze Bio, Sponz Fest e la rete di Keep On.

I festival, luoghi di aggregazione culturale e sociale , di innovazione e di contaminazione, possono essere protagonisti del percorso di crescita di quella consapevolezza ecologica che è indispensabile per affrontare la crisi climatica in cui siamo tutti coinvolti. Un'emergenza, unita al sempre più grave e diffuso inquinamento di fiumi e mari causato soprattutto dai rifiuti di plastica, che richiede risposte immediate. Il momento di agire è adesso, facendo rete e creando sinergie attraverso la cultura e la musica.

Partendo da questa premessa , gli organizzatori si impegnano a realizzare e sostenere cinque azioni concrete per rendere i Festival a basso impatto ambientale ed energetico. Dall’utilizzo nei punti ristoro bicchieri, piatti e posate solo in materiale 100% biodegradabile e compostabile, metallo, vetro e ceramica ed alluminio all’ azzeramento di emissioni in CO2 tramite progetti nazionali e internazionali di compensazione; dall’assicurare la corretta gestione della raccolta differenziata, anche attraverso l'allestimento di isole ecologiche all’interno degli spazi delle manifestazioni alla promozione di campagne comunicative per incentivare la mobilità sostenibile attraverso l’uso dei mezzi pubblici, la disponibilità di navette gratuite per raggiungere i luoghi dei festival e infine la promozione sui territori di progetti per la tutela ambientale, la legalità, il rispetto dei diritti umani e sociali

“Il moltiplicarsi di festival musicali e culturali che in tutta Italia vogliono replicare il modello di Festambiente ci inorgoglisce e ci spinge a fare ancora di più – commenta Angelo Gentili, coordinatore Festambiente e segreteria nazionale Legambiente- ma è al tempo stesso la conferma che 31 anni fa avevamo avuto un’idea coraggiosa ma assolutamente replicabile. La presenza degli organizzatori dei principali festival e la sottoscrizione del patto rappresenta una vera rivoluzione nel panorama musicale e culturale del nostro paese, un fatto unico e straordinario in termini di sensibilizzazione con il coinvolgimento di oltre un milione di persone che permette di generare una contaminazione positiva ed un protagonismo per rendere i nostri festival sempre più green.

Programma di domenica 18 agosto

Eventi in vista

ore 18,30 Padiglione Natur&turismo La natura che #salvailclima: le buone pratiche delle Aree protette italiane per fermare la febbre del pianeta. Partecipano Antonio Nicoletti responsabile nazionale parchi e aree protette Legambiente, Giampiero Sammuri presidente Federparchi, Patrizio Scarpellini direttore Parco delle Cinque Terre.

ore 21,00 Piazza Economia Civile I libri di Festambiente: Dalle Mafie ai Cittadini di Toni Mira e Alessandra Turrisi. Partecipano Stefano Ciafani presidente nazionale Legambiente, Enrico Fontana segreteria nazionale Legambiente intervista gli autori.

ore 22,00 Area Spettacoli Alpha Blondy and the Solar System

Programma completo

Ore 09,00 Parco della Maremma, Centro visite di Alberese Passeggiata poetica nel Parco della Maremma e presentazione dei progetti Cammini di Maremma e Trans-umanar in collaborazione con il Parco regionale della Maremma, l’associazione Cammini di Maremma e Accademia Mutamenti

ore 12,00 Parco della Maremma, Centro visite di Alberese Antichi e nuovi itinerari per un turismo lento e sostenibile: i progetti Cammini di Maremma e Trans-Umanar. Partecipano Angelo Gentili segreteria nazionale Legambiente, Lucia Venturi presidente Parco della Maremma, Nivio Fortini e Claudio Angelini Associazione Cammini di Maremma, Giorgio Zorcù Accademia Mutamenti.

ore 17,30 Città dei Bambini e Scienzambiente Iscrizione ai giochi e laboratori.

Ore 17,30 Padiglione dell’Agroecologia Summer break Degustazione Tisana Menta Piperita di Le Stagioni d’Italia

ore 18,00 Padiglione Natur&turismo I libri di Festambiente: Le mappe del gusto: arcipelago toscano. Isola d'Elba, Giglio, Capraia: prodotti, aziende, ristoranti, cantine, osterie di Valter Giuliani. Partecipano l’autore e Giampiero Sammuri presidente Federparchi.

ore 18,30 Padiglione Natur&turismo La natura che #salvailclima: le buone pratiche delle Aree protette italiane per fermare la febbre del pianeta. Partecipano Antonio Nicoletti responsabile nazionale parchi e aree protette Legambiente, Giampiero Sammuri presidente Federparchi, Patrizio Scarpellini direttore Parco delle Cinque Terre.

Ore 18,30 Officina dei Sapori Sangiovese nel cuore, nell’animo e nel terroir. Degustazione guidata di Morellino di Scansano Docg di annate diverse in collaborazione con l’Az. Agr. Roccapesta di Scansano.

Ore 18,30 Padiglione dell’Agroecologia Come una ricetta racconta un territorio. Cooking show con lo chef Giuseppe Capano in collaborazione con Alce Nero

ore 19,00 Auditorium I libri di Festambiente: Visibili tracce - Civiltà della terra in Toscana di Pietro Clemente e Paolo De Simonis, foto di Giovanni Santi. Partecipano Paolo De Simonis, Giovanni Santi, Mario Papalini, Nivio Fortini, Claudio Angelini, Giorgio Zorcù.

ore 19,15 Tramonti nell’uliveto VolumiFestival presenta Enrico Gregori in Di più. Incursioni musicali di Andrea Rocchi.

ore 19,30 Spazio Incontri Ritorno alla terra: il ruolo delle Aree protette italiane per lo sviluppo dell’agroecologia e dell’innovazione sostenibile. Partecipano Antonio Nicoletti responsabile nazionale parchi e aree protette Legambiente, Angelo Gentili responsabile nazionale agricoltura Legambiente, Giampiero Sammuri presidente Federparchi, Maurizio Gubbiotti presidente RomaNatura, Fabrizia Pecunia Vicepresidente Parco della Cinque Terre, Luciano Di Martinodirettore Parco della Majella, Domenico Nicoletti direttore Parco dell’Alta Murgia, Lucia Venturi presidente Parco regionale della Maremma.

Ore 19,30 Spazio Incontri Consegna del Premio Ambasciatori del Territorio: la pastorizia al femminile.

Ore 19,45 Officina dei Sapori I tortelli maremmani. Degustazione guidata in collaborazione con Pastai in Maremma di Grosseto.

ore 21,00 Piazza Economia Civile I libri di Festambiente: Dalle Mafie ai Cittadini di Toni Mira e Alessandra Turrisi. Partecipano Stefano Ciafani presidente nazionale Legambiente, Enrico Fontana segreteria nazionale Legambiente intervista gli autori.

ore 21,00 Auditorium Roberto Ferretti fra i miti e le leggende: la ricerca delle identità locali. Coordina Paolo NardiniArchivio delle tradizioni popolari della Maremma. Partecipano Piergiorgio Zotti Archivio delle tradizioni popolari della Maremma, Valerio Fusi Antropologo, Nevia Grazzini Archivio delle tradizioni popolari della Maremma. Iniziativa promossa da Effigi Editore, Archivio delle tradizioni popolari della Maremma, libreria q.b.

ore 21,00 Padiglione dell’Agroecologia Olio, vino e energia felice. Degustazione di prodotti biologici Poderi Borselli

ore 21,00 Città dei Bambini ECOCIRCUS by Luca Regina.

Ore 21,00 Ristorante Peccati di Gola Parchi a tavola. Premiazione della 1^ Rassegna-Degustazione Nazionale dei Vini dei Parchi e delle Aree Protette. In collaborazione con Federparchi.

ore 21,00 Clorofilla film festival Nell’ambito del progetto Trans Umanar proiezione di In questo mondo di Anna Kauber, partecipa l’autrice.

ore 22,00 Area Spettacoli Alpha Blondy and the Solar System

Dj set con SOUL Rockers Sound System

ore 00,30 Auditorium Reading poetico di e con Sara Donzelli


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it