Indietro

Mediazione in sanità: le professioni si organizzano

Convenzione fra Opi Firenze-Pistoia e AR Net. A Pisa si insediano due commissioni miste conciliative

Una convenzione fra gli iscritti all’Ordine interprovinciale delle professioni infermieristiche di Firenze e Pistoia e l’Organismo di mediazione AR Net. È stata appena sottoscritta e prevede che AR Net offra uno sconto del 12% sulle proprie tariffe (reperibili nell’apposita sezione del sito ufficiale) a tutti gli iscritti all’Ordine nonché ai loro coniugi (ed equiparati) fino ai parenti entro il secondo grado. La funzione di AR Net è quella di garantire agli iscritti un mediatore necessario per risolvere due casistiche: la prima, prevista obbligatoriamente dal legislatore per specificate materie prima di arrivare all’autorità giudiziaria; la seconda, discrezionale, utile per risolvere amichevolmente fra le parti questioni per le quali non sarebbe previsto l’obbligo di esperire il procedimento di mediazione. In ogni caso, l’Ordine non verrà a conoscenza dei motivi o del contenuto dell’istanza di mediazione dal momento che i dati saranno trattati solamente da AR Net nella sede degli incontri, che potranno avvenire nei locali dell’Ordine a Pistoia o a Firenze. AR Net è “un organismo di mediazione iscritto presso il Ministero della Giustizia al n. 125 del Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione, organizzato secondo il modello del network”. Dispone di una molteplicità di sedi in tutta la penisola e può vantare un’alta competenza dei propri professionisti, oltre a un Comitato Tecnico Scientifico altamente qualificato per risolvere le problematiche de iure condendo che interessano e derivano dall’attività. Nell’accordo si spiega che AR Net ha intenzione di creare collaborazioni con enti, istituzioni e aziende che intendano “promuovere l’informazione ai propri iscritti circa la possibilità di utilizzo dell’attività di mediazione per le controversie in cui gli iscritti a detti enti dovessero essere coinvolti”. Allo stesso tempo, l’Ordine vuole far conoscere ai suoi iscritti la possibilità di ricorrere in casi obbligatori o facoltativi a un “organismo di mediazione in convenzione con l’ordine stesso, al fine di favorire ai propri iscritti utilizzo dell’attività di mediazione per le controversie in cui gli stessi dovessero essere coinvolti”. Per quanto riguarda le modalità di svolgimento (descritte nell’articolo 4): “l’Ordine si impegna a mettere a disposizione l’utilizzo di una stanza, all’interno di entrambe le sedi dell’Ordine che si trovano a Firenze, in via Pierluigi da Palestrina 11 e a Pistoia, in via Fucini, 3”. Nel successivo articolo 5 vengono descritte le disposizioni di promozione per cui “AR Net, al fine di promuovere l’attività di mediazione, applicherà una riduzione del 12% sulle tariffe della tabella delle indennità, disponibile sul sito internet, a tutti gli iscritti all’Ordine e ai loro familiari inclusi il coniuge (ed equiparati) e i parenti entro il secondo grado di parentela”.

Si insedieranno lunedì prossimo, 10 giugno, a Pisa e saranno a disposizione di cittadini che potranno vedere risolte le proprie controversie attraverso procedure conciliative non giurisdizionali. Le commissioni miste conciliative in sanità, previste in ogni Usl territoriale e in ogni azienda ospedaliera, sono organismi di tutela di secondo livello a composizione paritetica.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it