Indietro

In cucina — rubrica a cura di Nicola Novelli

Nitro coffee, cold brew, espresso tonic

Ditta Artigianale lancia le nuove tendenze del caffè dell’estate 2018

Estratto a freddo o alla spina, lungo e schiumoso come una birra stout o ancora espresso con acqua tonica e una fettina di arancia: sono queste alcune delle novità estive del caffè proposte da Ditta Artigianale, linea di caffetterie specialty e microtorrefazione diretta dal campione baristi Francesco Sanapo. Tante le nuove tendenze che le caffetterie fiorentine di via Neri 32/r e di via dello Sprone 5/r hanno lanciato per gustare il caffè freddo e dissetarsi nella bella stagione.

“Chi viene da noi in cerca di un caffè freddo non berrà semplicemente un espresso con ghiaccio o raffreddato, non è contemplato nel nostro menu – racconta Francesco Masciullo, barista di Ditta e campione italiano barista 2017 – ma possiamo proporre un’ampia scelta di bevande e cocktail studiate per esaltare al meglio il sapore e le proprietà del caffè e consigliare a seconda dei gusti del cliente”.

La novità dell’estate 2018 che Ditta propone è il Nitro Coffee, nato negli Stati Uniti tra il 2011 e il 2015 è ancora quasi introvabile Italia e poco diffusa in Europa e ad oggi disponibile solo da Ditta Artigianale Oltrarno (Via dello Sprone 5r). Per questa preparazione, il cold brew, ovvero il caffè estratto a freddo, viene miscelato con l’azoto grazie alla speciale macchina “Nitro”, il risultato è un caffè freddo, lungo e schiumoso, servito alla spina con un aspetto simile a quello di una birra stout, il gusto è leggermente dolce mai acido o amaricante.

Il nitro coffee si presta anche ad essere ingrediente speciale di cocktail come il Negroni e l’Americano: la morbida schiuma viene messa sulla sommità del bicchiere senza affondare nel liquido del drink, conferendo un tocco decisamente originale.

Un’altra tra le bevande che va per la maggiore nella bella stagione è il sopracitato Cold brew, caffè estratto a freddo goccia dopo goccia, una preparazione che richiede anche 7/8 ore ma che ne trattiene tutti gli aromi e le sostanze. Una bevanda bilanciata che può avere sapore e gusti diversi in base alla miscela che si sceglie.

Il cold brew può essere mixato con l’acqua tonica: il Cold brew tonic e servito con una fettina di arancia creando una bevanda ancora più dissetante, simile l’Espressotonic, che prevede lo stesso procedimento ma al posto del caffè estratto a freddo contiene un espresso.

Tra le proposte più “golose” troviamo, l’Ice latte ovvero latte freddo con ghiaccio e shot di espresso e un grande classico italiano rivisitato: l’affogato al caffè. Da ditta viene servito esclusivamente con gelato al pistacchio o caramello salato “affogato” nel caffè monorigine etiope, dal gusto piuttosto acido e che si sposa perfettamente con i due gusti.

Fotogallery

loading...


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it