Indietro

Agroalimentare — rubrica a cura di Antonio Patruno

Sostegno a settore lattiero caseario e viticoltura, sì a due odg della Lega

La Regione dovrà sostenere anche con risorse proprie e promuovere le stalle toscane

Firenze - La Giunta regionale dovrà sostenere economicamente, anche con risorse proprie, i produttori di latte toscano, a cui è stato ridotto unilateralmente il prezzo del latte al litro, e a farsi portavoce presso il Governo nazionale dell’esigenza che i nostri produttori vedano remunerato dignitosamente il loro lavoro. Più in generale dovrà intervenire presso l’intera filiera lattiero casearia e la grande distribuzione per promuovere le stalle toscane. L’impegno è contenuto in un ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale. “A fronte di un aumento del 20 per cento negli introiti della grande distribuzione per il settore lattiero caseario – ha sottolineato Luciana Bartolini (Lega nord), illustrando l’atto – i produttori, già in difficoltà, si sono visti abbassare il prezzo del latte. La nostra è una produzione di alta qualità, che deve essere tutelata”.


La Giunta regionale dovrà anche accogliere la proposta degli enologi e delle associazioni agricole di poter procedere prima della prossima vendemmia alla distillazione volontaria del vino prodotto nel 2019 e rimasto invenduto. Dovrà inoltre farsi portavoce presso il Governo nazionale della necessità di tutelare i viticoltori toscani e dovrà adottare tutte le misure necessarie per facilitare il reperimento o la costruzione di nuove strutture di stoccaggio del prodotto, anche attraverso una revisione della normativa urbanistica regionale. Lo prevede un secondo ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale. È stata la capogruppo Elisa Montemagni (Lega nord), prima firmataria ad illustrarlo. “Abbiamo grosse eccellenze nel settore, ma dobbiamo risolvere il grosso problema dello stoccaggio - ha affermato - La crisi del settore turistico si farà sentire anche qui. Dispiace, il nostro è un vino di alta qualità, ma non abbiamo alternative".


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it